Il cilindro

Scritto da: Gianluigi
05 gen 2009

Il cilindroAtto unico di Eduardo De Filippo scritto nel 1965. 

La vicenda si svolge in un seminterrato di un popolare quartiere napoletano. Protagonisti quattro malcapitati che cercano di sbarcare il lunario ricorrendo a un espediente davvero insolito…

I giovani Rita e Rodolfo convivono in una povera casa con Agostino Muscariello e sua moglie Bettina. Le due coppie, grazie ad uno stratagemma, riescono a provvedere al pagamento dell’affitto: Rita, giovane e bella, adesca i passanti fingendo di prostituirsi. Con una serie di pittoresche trovate riesce ad ottenere il danaro senza concedersi agli ingenui e ignari clienti. Nella dinamica del raggiro è cruciale l’intervento del furbo Agostino, che compare, quando la situazione precipita, con il capo coperto da un imponente cilindro.

Il copricapo diviene la raffigurazione stessa del potere, di un’autorità contro la quale non c’è nulla da fare.
Tutto funziona finchè non entra in scena l’anziano Attilio, scaltro sessantenne che non ha nessuna intenzione di cedere di fronte ai consueti trucchi dei quattro malcapitati.
 
Maggiori informazioni sono disponibili sulla pagina di Wikipedia dedicata alla commedia.
 
 

 

Share

Lascia un commento