Il Dono

Scritto da: Alfonso Ferraioli
09 apr 2019

Il 6 e 7 Aprile sono stato a Bologna ospite dell’associazione Nazionale Trapiantati di Rene, per parlare del mio impegno per la divulgazione informativa per e donazioni degli organi.

Share

La via de Dono

Scritto da: Alfonso Ferraioli
23 mar 2019

Stasera sono stato alla Parrocchia di S. Antonio in Orta Loreto di S. Egidio del Monte Albino, dove è stata rappresentata come Via Crucis”La via del Dono” con le meditazioni sull’importanza delle donazioni degli organi tratte dal mio libro “Il Dono”
Era la prima volta che veniva rappresentata, varie volte afferrato dall’emozione avrei voluto sparire… Scappare via… Mi rammaricavo per esserci andato… Ero contento di starci… Sentimenti contrastanti, molti passi delle meditazioni, rappresentavano per me, oltre che scrittura, anche testimonianze del mio vissuto. Ero io… Li davanti ad una Croce per lanciare ancora un messaggio…
Come si possono salvare delle Vite attraverso l’importanza delle donazioni degli organi.
Allora mi sono trovato a riflettere sulla vita, non sembradomi vero che qualcosa di mio possa essere usato, si usato, per tale scopo.
Allora Lacrime di gioia mi inondano il viso, ringraziando il Signore per avermi data la possibilità.
E allora non ho potuto fare a meno di pensare a Lui, all’Angelo che un giorno il suo e il mio destino si incrociano donandomi la possibilità di continuare a vivere attraverso parte di se.
#Emozioni… forse spiegate in modo sconclusionato, ma è come sono uscito dalla Chiesa… Toccato profondamente

Share

Una lunga strada

Scritto da: Alfonso Ferraioli
17 mar 2019

Il Dono chi salva una vita salva il mondo intero.

Ci sono momenti in cui una persona deve prendere una decisione…

Tutto parte da un trapianto di rene, ne usufruisce Alfonso Ferraioli, una persona che si diletta a mettere in scena spettacoli teatrali scritto da lui con una compagnia di teatro amatoriale.

Preso da questo suo scrivere, Alfonso dopo un poco di anni istintivamente inizia a scrivere un libro autobiografico, aggiungendovi esperienza e storie che ha conosciuto durante il suo lungo percorso, ecco che questo viene presentato al pubblico il 6 ottobre del 2017.

Alfonso dichiara: Ho scritto questo libro per due motivi fondamentale, uno che approfittando delle presentazioni di esso, si possa parlare della tematica delle donazioni degli organi, in modo che possa collaborare alla conoscenza e diffusione della cultura delle donazioni e inoltre per urlare il suo GRAZIE a coloro che decidono di offrire parte di se per la rinascita di altre persone.

Inizia così un vero e proprio percorso divulgativo, accompagnato costantemente in primis dal reparto trapianti di Salerno, di cui il direttore dott. Paride de Rosa ha fornito la prefazione al libro, l’AIDO di Salerno, il Centro Regionale Trapianti, che si svolge tra presentazioni, incontri con scuole, associazioni, comuni.

Ma Alfonso non si ferma qui, ricordando la sua attività teatrale mette in scena una riduzione teatrale del libro con un titolo che in fondo è una domanda allo spettatore, diretta, semplice ma efficace: Tu la doneresti la felicità?… il Dono in scena, iniziando così anche una divulgazione attraverso il teatro.

Tutto si allarga e un’amica di Alfonso leggendo il libro vede in alcuni passi delle meditazioni per una via Crucis, allora avvalendosi della collaborazione del sacerdote don Raffaele De Cristofaro, nasce la via Crucis con le meditazioni sull’importanza delle donazioni degli organi: La via del Dono.

E non finisce qui, il progetto raccoglie adesioni di collaborazioni creando così una rete che collabora attivamente con Alfonso nelle varie iniziative.

Ancora una sorpresa per Alfonso arriva da un’amica che si diletta a comporre poesie, donandogliene una ispirata al tema delle donazioni: Ho ripreso a correre.

Ed è solo l’inizio…

L’autore ci tiene a precisare: Il tutto è stato effettuato senza alcun contributo ne sponsor, ma direttamente a spese mie, così come la diffusione e divulgazione attraverso le varie presentazioni. Le pubblicazioni non riportano alcun prezzo di copertina, né lo spettacolo viene presentato tramite un costo prestabilito, ma solo con offerte.

Molti eventi sono già programmati, questo è quello già realizzato…

Altro è già in embrione…

Altro arriverà usa dir l’autore: Finché le forze mi aiuteranno… con l’augurio che la mia storia possa aiutare ad intraprendere la decisione… quella in cui si acconsenta all’espianto dei propri organi qualora se ne presentasse l’occasione per poter salvare altre vite che vivono l’ansia dell’attesa che a volte non si realizza per la mancanza di organi.

Share

Il Dono a scuola

Scritto da: Alfonso Ferraioli
02 mar 2019

Il Dono a scuola

“Il Dono… chi salva una vita salva il mondo intero”, è un libro che tratta dell’importanza delle donazioni degli organi attraverso la testimonianza dello stesso autore che ha vissuto l’esperienza nel proprio percorso di vita di paziente che è in attesa dell’organo che lo possa far ritornare a vivere una vita che possa essere considerata tale.

Ma l’autore non si ferma qui e sfruttando il suo hobby del teatro, crea una messa in scena dal titolo “Tu la doneresti la felicità? … Il Dono in scena” ed ancora continua, insieme ad amici tra cui un sacerdote, creano una Via Crucis con le meditazioni sulle donazioni degli organi dal titolo “La via del dono… chi salva una vita salva il mondo intero”.

Dopo varie presentazioni del libro e rappresentazioni dello spettacolo è partito un progetto sviluppato come percorso formativo, per le scuole dal titolo “In cammino verso la responsabilità per la vita” svolto presso la scuola secondaria di primo grado di Siano, rivolto alle seconde e terze, che venerdì primo marzo ha visto la conclusione.

Tale percorso ha avuto uno svolgimento in vari momenti che hanno creato un vero e proprio coinvolgimento degli alunni, sono stati consegnati un libro per ogni aula e alcuni docenti hanno provveduto a fare un lavoro di lettura e discussione sul tema delle donazioni, poi hanno assistito allo spettacolo teatrale restando avvolti dalla messa in scena e successivamente sono stati protagonisti con le loro relazioni e domande in un convegno/incontro coordinato dalla docente Paola De Luca, con l’autore Alfonso Ferraioli e la coordinatrice clinica del reparto trapianti di Salerno Dott.ssa Cristina Vernieri, in cui hanno sviscerato tutte le loro curiosità-dubbi-interessi-meraviglia in un crescendo di Emozioni che ha colpito in primis l’autore/testimone il corpo docente, gli stessi alunni e tutti i presenti, anticipato dai saluti e considerazioni sul tema dal D. S. Prof. Rosario Pesce e il sindaco di Siano Dott. Giorgio Marchese   e ha visto la conclusione da parte dell’Avv. Tania Navarra presidente dell’associazione Legalità e Futuro, infine si sono avuti momenti di riflessione attraverso brani musicali suonati da alcuni componenti dell’orchestra Il Dono, dello stesso istituto.

Nell’occasione sono emerse ulteriori storie e testimonianze sulle quali si è discusso aprendo così una catena di solidarietà che ha richiamato i dettami della stessa costituzione:

“La donazione è una scelta di civiltà che testimonia una piena adesione

ai principi di solidarietà cui si ispira la Carta Costituzionale”

L’associazione La magnifica gente do sud ha curato le pubblicazioni scritte da Alfonso Ferraioli con la collaborazione per la via Crucis di Don Raffaele De Cristofaro e Angela Vitale e la rappresentazione teatrale, il progetto “In cammino verso le responsabilità per la vita” è curato dalla stessa Associazione e Legalità e Futuro con la collaborazione di un’altra associazione, Alfonso Gatto.

L’autore dichiara continuamente: Mai avrei pensato quando timidamente mettevo le mie sensazioni e ricordi su carta con la speranza di scrivere un libro che si potesse sviluppare tutto ciò per dare la possibilità di urlare con forza che la Vita può sconfiggere la morte attraverso un Dono.

Questo sarà un progetto che proporremo nelle scuole per dire ai giovani l’importanza della Vita che rinasce

Share

La via del Dono

Scritto da: Alfonso Ferraioli
10 feb 2019

#incamminoversolaResponsabilitàperlaVita

Una magica serata.

Una grande dimostrazione di stima da parte di tantissime persone comune proveniente un po in giro dalla nostra regione e oltre.

Un’amica che ha accostato brani del libro alle stazioni della Via crucis (Angela Vitale). Un caro amico Sacerdote che ha creato momenti forti di preghiere e riflessioni (Don Raffaele De Cristofaro)

Una grande amica giornalista (Luisa Trezza)

Un grande amico Musicista (Paolo Morese)

Un amica medico (Filomena Pennasilico)

Un frate disponibile (Padre Leone)

Tre associazioni: la magnifica gente do’sud. Legalità e Futuro. Alfonso Gatto

In questo clima si è svolta la presentazione di un Librettino davvero speciale, contenente una via Crucis particolare dal titolo, La Via del Dono, con le meditazioni sull’importanza delle donazioni degli organi. Libro. Spettacolo teatrale. Via Crucis, per condividere alcune cose da parte di chi come me ha ricevuto il meraviglioso Dono della Rinascita dopo un lungo periodo vissuto alla stregua di un calvario nell’attesa dello squillo che annuncia la disponibilità di un Dono che un vero e proprio Angelo decide che parte di se possa essere utilizzato per la continuità di un’altra vita.

Dire forte di non smettere mai di combattere nelle avversità, perché sono loro quelle che fanno crescere, fanno vivere in una nuova dimensione, sicuramente un po folli, ma con la consapevolezza di aver ricevuto l’Amore. Dire Grazie a tutti gli Angeli Donatori che fanno si che dal seme di un fiore spezzato altri assorbono alimento per una nuova Vita.

Share